Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!

Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!
Ottieni Bitcoin gratis anche a PC spento!!!

02 dic 2006

Manifestazione contro la finanziaria di Prodi

Chi dice 700.000 chi dice due milioni di manifestanti a Roma che hanno sfilato contro la finanziaria di Prodi, non importa, a guardare le immagini e i volti soddisfatti degli organizzatori la manifestazione è andata benone...purtroppo?
Come "?", ebbene si, a vedere simili pantomime ti viene da riflettere.
Sono state intervistate persone apparentemente di estrazione sociale piuttosto assortita, quindi non solo borghesi medio-alti. A dire il vero ci sarei voluto andare anch'io, per pura curiosità, naturalmente.
Di curiosi ed infiltrati ci sono in tutte le manifestazioni, certo che due milioni sono due milioni.
Tutta gente così arrabbiata da convincersi a scendere dalle loro Mercedes e poltrone di pelle umana solo perchè hanno sentito minacciare il loro tenore di vita?
Non credo, la differenza tra la destra del ventennio, quella del dopoguerra e quella di oggi, sta nei personaggi che l'hanno cavalcata e non nelle persone che l'hanno seguita.
Il Mussolini che si affacciava dal famoso balcone e riceveva ovazioni dalle immense folle che si radunavano li sotto non è tanto dissimile dal Berluska di oggi, infatti, allora come adesso non erano tutti costretti a farlo come si sono poi affannati a dire dopo aver perso la guerra, mio nonno (per fare un esempio) abitava a duecento metri da piazza Venezia e lui a quei simpatici raduni non c'è mai stato.
Giorgio Almirante, Gianfranco Fini e gli altri non avevano queste capacitá e nell'etá di mezzo dal dopoguerra alla discesa in campo di Berlusconi non c'é stata praticamente storia, dal punto di vista di grandi manifestazioni e consensi di piazza pro destra, naturalmente.
Il Berluska di oggi ricalca il carisma e la capacità di ammassare le folle inkazzate, proprio come il Benito di Comacchio di allora, hanno anche lo stesso problema di calvizie, in questo senso preferisco il Benito, almeno lui aveva la decenza di radersi il capoccione a zero e non di farsi dei femminei trapianti capilliferi.
Deluso dal successo dei "destri"? Non direi, piuttosto sono un pò amareggiato per le scelte impopolari dei "sinistri", non sorpreso, solo un pò più amaramente consapevole che la politica di oggi non da una bella prova di civiltà.
Le finanziarie del Silvio erano una "cagata" pazzesca ma pure questa der mortadellone non scherza.
Non si tratta di sperare in una finanziaria che ti tolga meno tasse, quella era l'utopia che ci voleva far bere il Silvio di Arcore, o in un'altra che toglie i soldi ai ricchi per darli ai poveri, questa è l'utopia di Robin Hood. A mio parere, visto che le finanziarie hanno sempre dimostrato di avere un fondo utopico, sarebbe il caso di uscire dalla trappola demagogica di studiare sempre nuove forme per cambiare nome e modalità di spillarci i quattrini. Proprio così abbasso tutte le finanziarie figlie del consumismo!
Nell'utopia comunista non era contemplata la formulazione di leggi finanziarie come fossero romanzi d'avventura, c'erano delle commissioni che decidevano dove orientare le risorse, tanto alla scuola, tanto agli armamenti, tanto alle infrastrutture etc.etc, erano i piani quinquennali dell'Unione Sovietica, la questione di chi doveva pagare piú o meno tasse non si poneva proprio.
Non sono un esperto di comunismo e non sono nemmeno comunista (non lo sono mai stato), sicuramente le cose non avevano un aspetto cosí semplicistico, però preferisco un utopia come quella a questa minestra riscaldata che ci continuano a portare sotto il naso.
Che razza di società abbiamo creato dove tutto il superfluo è considerato indispensabile?
A che serve fare le finanziarie se poi il nostro potere d'acquisto si riduce sempre di più? Perchè si vogliono pagare meno tasse ed avere più soldi in tasca? Si è convinti di essere più ricchi, ecco perchè, ma poi i soldi te li riprendono subito, altro che tasse, per ogni balzello in meno che si studia in finanziaria spunta fuori un televisore al plasma, un indispensabile deumidificatore, o chennesò un vibratore per il naso, se non hai i soldi subito non c'é problema, esistono centinaia di societá che si fanno in quattro per prestarti i soldi da restituire in comode rate.
E poi, per comprare una casa non bastano 400.000,00 € (vi ricordate le £ ? solo 5 anni fa erano 800.000.000 £, ti ci compravi una villa a due piani, adesso non bastano per un monolocale in periferia.
Eppure c'è una parte di popolazione che non fa una piega a comprare macchine che sembrano camion, o a farsi notare in giro con l'ultimo notebook, o scarpe che costano quanto il mio intero guardaroba.
Molta di quella gente oggi stava in piazza a manifestare contro chi gli "ruba" lo stipendio. Molti di loro appartengono a quella categoria di persone che comprano case con cife di sei zeri, per loro pagare meno tasse rappresenta una questione di principio, e partecipare ad una manifestazione come quella di oggi: un evento mondano.
C'erano persone "virtuali" come Fedele Confalonieri, che ha dichiarato di non aver mai partecipato e che mai parteciperá ad una manifestazione di piazza ma che era "presente con il cuore".
Ma c'era tanta, tantissima gente che fa fatica a sbarcare il lunario, allora che cosa sta succedendo?

Le prime categorie di persone fanno parte delle comparse della messinscena, gli altri (quelli che costituiscono il voto di massa), vivono tutti in un sogno (io sono fin troppo desto), o meglio nella grande illusione o, se preferite bluff, di poter alzare il loro tenore di vita se solo riusciranno a tirare la giacca a Mr TV.
Magari diventeranno anche tutti del Milan, che forse il cavaliere si accorge anche di loro.
Mi fanno un pó pena.

Nessun commento: