Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!

Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!
Ottieni Bitcoin gratis anche a PC spento!!!

10 nov 2012

Perchè la Lazio non si è chiamata Roma? (meno male)


Tutti sappiamo che il calcio così come lo conosciamo oggi ha avuto origine nel Regno Unito.
Ciò di cui vi voglio parlare però riguarda un altro argomento.
Sono anni che mi arrovella un pensiero: perchè la SS Lazio, nata ben 27 anni prima della AS Magica Roma è stata battezzata così?
Voglio dire ci dovrà pur essere un motivo per cui i biancocelesti nati per primi come squadra nella capitale d'Italia non scelsero il nome della città: raccapricciante il pensiero ma avrebbero benissimo potuto chiamarsi SS Roma...
Questo pensiero mi ha sempre fatto riflettere, un motivo logico ci deve per forza essere stato, altrimenti non avrebbe avuto senso.
L'AS Magica Roma non ha il primato di antichità rispetto alla vetusta SS Lazio (unico loro primato rispetto alla AS Magica, trascurando la discutibile Coppa delle Coppe da loro incredibilmente vinta contro i fantasmi del Maiorca e senza pensare all'usurpata Coppa dei Campioni fraudolentemente strappata all'AS Magica dal fortunatissimo ed aiutatissimo Liverpool, squadra comunque di ben altra caratura rispetto al Maiorca).
Insomma era arrivato il momento di fare una ricerca approfondita per svelare tutti questi misteri.

Torniamo indietro nel tempo, esattamente fino al 1890.
Siamo a Roma, capitale d'Italia da appena 19 anni. Nella città per troppo tempo rimasta assopita nello Stato Pontificio, cominciavano a fermentare iniziative di ogni genere.
Anche a livello sportivo si respirava un'aria nuova, nacquero associazioni ginniche soprattutto in ambito scolastico.
E' in questo clima che viene fondata la "Società Ginnastica Roma", anno 1890. Venivano praticate diverse discipline, il calcio però non era ancora fra queste.
La S.G. Roma è stata fondata il 5 giugno 1890 dal figlio di Giuseppe Garibaldi, Menotti, in seguito alla prima gara di ginnastica tenutasi a Roma nel 1889. Inizialmente vennero organizzati dei corsi di ginnastica da Ettore Calori, in seguito si aggiunsero i corsi di tennis, bocce, pattinaggio, podismo, tamburello, tiro a segno, velocipedismo e passeggiate ginnastiche.
Per cominciare a vedere i primi calci al pallone a Roma bisognerà attendere il 1892, anno di nascita del "Venerable English College", che prese il nome dall'omonimo seminario cattolico riservato agli studenti d'oltre manica.
Nel 1891 viene concesso alla S.G. Roma, direttamente dal ministro Luigi Pelloux, uno spazio per costruire un padiglione da adibire a sede. Lì si allenano gli atleti che nel 1892 e nel 1895 partecipano ai concorsi internazionali a Genova e a Roma. Dopo l’esibizione di Roma la Federazione Ginnastica Nazionale Italiana (FGNI) invita le società affiliate a formare sezioni per il “giuoco del calcio” ed il “giuoco della palla vibrata”. Nel novembre 1895 la Ginnastica Roma, che in quel periodo è presieduta da Ernesto Nathan, comincia, dunque, le esercitazioni (anche se in modo episodico) nella disciplina del calcio ginnastico, poco dissimile rispetto al football praticato nel Regno Unito.
Nel 1897 un incendio distrugge la sede, che viene ricostruita da Cesare Bazzani l'anno successivo. Nel maggio del 1899 la Ginnastica Roma, assieme ad altri due sodalizi, il Football Club Roma (omonimo del club istituito nel 1901 con cui però non vi sono collegamenti) e lo Sporting Club Roma, dà vita ad un torneo di calcio ginnastico: il cosiddetto Campionato di Calcio del Lazio, disputato a Roma a Villa Pamphili. La Società Ginnastica Roma vince il torneo con la seguente formazione: Cesare Tifi, Mario Fabris, Fortunato Celli, Enrico Brignoli, Mario de Fiori, Vibo Bruti, Attilio Serafini, Raoul Dal Mulin, Guido Ottier, Enrico Cremonese, Gregorio Pocobelli. Il successo sarà replicato l'anno seguente.


All'inizio del nuovo secolo, frattanto, la società capitolina prende parte a varie competizioni di ginnastica prima del primo conflitto mondiale (Torino 1898, Bologna 1901, Milano 1902, Venezia (1907), Torino (1911), Varese (1912), Milano (1913), Genova (1914)), tra cui spiccano i Giochi olimpici intermedi ad Atene del 1906. Alfredo Pagani, stella della squadra di atletica, viene anche convocato per le Olimpiadi di Stoccolma 1912. Con la guerra l'attività si ferma, ma alla ripresa la squadra è più forte di prima. Ha una nuova sede (un'ex discarica a Muro Torto) e, dal 1921, si dedica ad altri sport quali pallacanestro, calcio (a livello ufficiale), Judo, sollevamento pesi, pugilato, volata.

Ecco quindi la ricostruzione cronologica dei club capitolini (escludendo l'esperienza del "Venerable English College"):
il gioco del calcio venne introdotto nella "Società Ginnastica Roma" nel 1895, per arrivare al 1896 con la istituzione del "Football Club Roma", a seguire lo "Sporting Club Roma" nell'anno 1897 e solo tre anni dopo ecco nascere la "Società Podistica Lazio", nell'ambito della quale solo l'anno successivo si mossero i primi passi per la costituzione di una sezione calcistica (a cui va dato senz'altro il merito, ci mancherebbe altro).
Ecco che la prima sezione calcistica ufficiale a Roma appartiene alla Società Podistica Lazio, precisamente nel 1910, seguita poi dalla Società Ginnastica Roma nel 1921.
Quando la Lazio scelse il suo nome già si allenavano sui campi improvvisati di allora il Football Club Roma e lo Sporting Club Roma, non c'era spazio per una terza Roma...

Riassumendo:
Le basi della futura AS (Magica) Roma si possono collocare nel 1895, con l'esperienza se pur sporadica delle prime partite giocate dalla squadra della società "Ginnastica Roma" per poi arrivare al 1901 con la nascita del "Roman" grazie ad alcuni residenti scozzesi a cui nel 1903 si aggiunsero degli esponenti dell'aristocrazia romana, tra i quali il Marchese Enzo Casalini. Si annoverano tra i fondatori anche i fratelli svizzeri Ugo e Arthur Meille, appassionati di polo e cricket, che furono gli sport inizialmente praticati. Nel 1903 il club si dedicò in grande stile al football e ad esso deve la sua notorietà, da un lato perché vi parteciparono alcuni tra i principali attori del movimento calcistico romano agli inizi del XX secolo, dall'altro perché svolse un ruolo decisivo nella complessa trattativa che nel 1927 portò alla fusione del club con l'Unione Sportiva Alba Audace e la Fortitudo Pro Roma dando vita all'Associazione Sportiva Roma: AS (Magica) Roma.
La SS Lazio si dedicò al calcio solo 6 anni dopo il primo Football club Roma, quindi la storia che ci hanno sempre raccontato è un'altra, non sono stati loro i primi a giocare il calcio a Roma!

Nessun commento: