Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!

Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!
Ottieni Bitcoin gratis anche a PC spento!!!

27 mag 2007

III edizione della festa del vicino: “Vicini Vicini. La Festa dei Vicini di Casa”


Roma, 26 maggio,
si è appena conclusa la giornata dedicata alla solidarizzazione con i vicini di casa.
“Vicini Vicini. La Festa dei Vicini di Casa” - promossa dall’Assessorato alle Politiche per la semplificazione, la comunicazione e le pari opportunità del Comune di Roma nell’ambito dell’omonima Festa europea, con il patrocinio del Ministero della Solidarietà Sociale e l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura - quest’anno si è tenuta nello stesso giorno anche in molte altre località italiane, grazie alla collaborazione dell’Associazione European Neighbour’s Day, di Federcasa e di ANCI.
INFO, "Romanotizie".
Lo spirito resta sempre lo stesso: per solidarizzare meglio bisogna "magnà e beve insieme".
Nel palazzo dove vivo io e la mia famiglia, che si trova vicino Piazza Buenos Aires (nota come "Piazza Quadrata"), sono ormai tre anni che, seguendo l'invito del sindaco Veltroni, organizziamo una magnata pazzesca sul lastrico solare condominiale, fra i fili per stendere i panni e le antenne arrugginite della tv, e ci divertiamo sempre di più, peccato farlo solo una volta all'anno...


Le scorse volte ci siamo riuniti a pranzo, stavolta, un pò per il caldo un pò per ottenere più adesioni abbiamo allestito il tavolo alle 7 di sera.


Un successone, per non farci mancare niente ci siamo portati pure il barbecue per le salsicce e le bruschette.


Dopo fiumi di birra, vino artigianale (fatto dal mitico Marcello, uno dei nostri vicini, detto "er fotocopiaro"), grappe, ecc. abbiamo cominciato ad intraprendere una colorita serie di proposte per migliorare l'accoglienza dei futuri incontri: qualcuno ha proposto d'istituire un fondo per il comitato dei festeggiamenti, qualcun'altro ha chiesto la realizzazione di un pergolato sul tetto, altri hanno detto convinti "facciamo una piscina", e altre cose irripetibili...


C'erano tanti bambini sul tetto, una cosa bellissima (nella foto se ne vedono solo alcuni), hanno corso sfrenati per tutto il tempo (a volte cascando e sbucciandosi qualche ginocchio, ma che je fa?).


I due che si vedono nella foto qui sotto, con i cappelli da cuoco, sono (da sinistra a destra): Marcello "er fotocopiaro anarchico" e mio padre (il realizzatore del cartello "festa del vicino III edizione").


Gli altri non vogliono essere nominati, ma si sono divertiti tutti, ci sono pure io, nell'ultima foto, seduto in basso a destra, la festa ormai stava volgendo alla conclusione, molti dei bambini erano già crollati dalla stanchezza...


Insomma eravamo tanti su quel tetto, chi non c'era è perchè non ne aveva voglia o perchè ha pensato di avere altro di meglio da fare, uno però avrebbe sicuramente voluto esserci, purtroppo non ci sarà più, ciao Massimo, ci manchi.

8 commenti:

Consy ha detto...

Ebbravi ecco perché non c'avete risposto alla mail!!!
Che roba, una cerca di farsi invitare a cena e viene ignorata... ;-))))

El pinacomedier ha detto...

Siamo imperdonabili, dei veri casi umani, cercheremo di rifarci la settimana prossima :-)

Consy ha detto...

Così finalmente assaggiamo sto vinello fatto in casa... ;-)

malEssere ha detto...

Incredibile, c'è qualcuno che la fa sul serio 'sta cosa!

El Pinacomedier ha detto...

X Malessere
Quale cosa, la festa o il vinello fatto in casa?
Visto che tu facevi (con soddisfazione) la birra in casa, credo che tu alluda alla festa del vicino.
Che male c'è a festeggiare? Una scusa vale l'altra no?
Sabato è venuta gente del mio palazzo che a malapena mi salutava, adesso non dico che siamo amici, ma meno indifferenti si.

male ha detto...

Mi riferivo alla festa ovviamente!
Mi stupisce che tu viva in un palazzo dove la gente accetta di fare certe cose, da me siamo MOLTO indifferenti gli uni agli altri...

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny