Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!

Ottieni bitcoin gratis anche a PC spento!
Ottieni Bitcoin gratis anche a PC spento!!!

08 giu 2007

23 Giugno: giornata dell'orrore pedofilo

Fra le tante notizie orrende che ci possono essere in giro, questa qui è senz'altro la peggiore: mancano ormai due settimane alla giornata di quello che ormai è stato ribattezzato da tutti: Orgoglio Pedofilo...
In molti stanno protestando, in tanti lo hanno scritto sul loro Blog (me compreso evidentemente), quasi tutti riportano perfino il link all'agghiacciante sito (che esiste da 8 anni ed è regolarmente registrato), Pinacomedia si dissocia da fare addirittura pubblicità a simili individui, qui non troverete alcun link, ma solo tanto, tantissimo sdegno verso chi lucra con simili argomenti, io l'ho visto e vi giuro che è rivoltante.
Quando leggo simili notizie mi sale tanto la rabbia che mi viene in mente che sarebbe bello organizzare una specie di trappola mediatica:
Ormai si autorizzano manifestazioni di ogni tipo, nessuno si scandalizza più di niente, celebriamola in piazza questa merdata di festa, invitiamo i pedofili di tutto il mondo a Roma, altro che Bush, mettiamo in piedi una giornata mondiale di Orgoglio Pedofilo a Roma, tutti a piazza Venezia o a Piazza del Popolo, se non basta nessuna delle due piazze facciamola in tutte e due, magari ci possiamo aggiungere pure Piazza Esedra, Piazza di Spagna, Piazza Navona, insomma raduniamoli tutti qui questi porci schifosi, quando poi siamo sicuri che ci sono tutti, cominciamo ad ammazzarli come maiali, facciamo una bella carneficina igienizzante...
Sapete cosa succederebbe a questo punto? Li faremo diventare tutti martiri, altri seguiranno il loro zozzo esempio, il male continuerà ad avere il sopravvento.
Allora la cosa migliore sarebbe starsene zitti zitti e sperare che questa ondata d'incredibile scempio se ne passi, impetuosa come uno Tsunami, ma una volta passata si spera che torni il sereno.
Non facciamo tanto clamore, utilizziamo i mezzi che ci mette a disposizione la democrazia e facciamo oscurare i siti pedofili che diffondono oscenità come quella del loro pseudo orgoglio. I siti si trovano in paesi che non hanno mezzi giuridici per bloccarli? Benissimo inviamo un nostro diplomatico e cerchiamo di farli ragionare, se poi fosse inutile, interrompiamo tutte le nostre azioni diplomatiche, ritiriamo i nostri ambasciatori e convinciamo tutti i paesi che si dichiarano civili di farlo, poi vediamo come andrà a finire, mondo boia!
La puttanata del diritto di espressione è una scusa, ormai lo hanno capito tutti, ci sono cose che vanno censurate, il criterio deve essere quello del buon senso, non quello del pudore, come nel celebre film con Alberto Sordi che faceva il moralista ("Il comune senso del pudore", 1976), ma quello della ragione e della civiltà.
Siamo andati troppo oltre per paura di reprimere il sacrosanto diritto di pensiero e parola, gli eccessi insegnatici dalla storia hanno fatto insinuare il tarlo nelle nostre menti che reprimere è male e lede la libertà dell'individuo, allora ogni cosa va permessa, al limite regolamentata, ma non soffocata...
Sono tutte fandonie, ci sono cose che non possono e non devono essere tollerate, esistono delle leggi che spiegano perfettamente il confine tra il lecito e l'illecito, chi le viola, incitando ad infrangerle, per esempio, deve essere fermato e perseguito.

2 commenti:

malEssere ha detto...

Secondo me sta storia è tutta una farsa, si risolverà in una colossale bolla di sapone come la storia della Endemol che avrebbe voluto fare un reality show in Olanda sulla donazione di organi da parte di una malata di cancro al cervello.
Alla fine era solo una provocazione della Endemol stessa per attirae l'attenzione sulla insufficiente donazione degli organi...

El Pinacomedier ha detto...

Se è una farsa ci siamo cascati tutti come polli...
Comunque, meglio tanta indignazione per i falsi pedofili che tanta indifferenza per quelli veri.
Come sempre succede, quando si avvicina l'estate, si cerca lo scoop a tutti i costi, ossia un pretesto per avviare un filone di commenti su faccende di cronaca nera o scandalistica, tutto fa spettacolo ed i media ci sguazzano.
In effetti non sono stato tanto tempo a pensare se la vicenda avesse un solido fondamento, tale è lo schifo e la ripugnanza che riesce a suscitare una notizia del genere che esternare il proprio disappunto fa sempre bene. A notizie simili ci siamo tristemente abituati, se questa è falsa... è comunque abbastanza credibile!